Roseto. Collisione in mare, un ferito. I sommozzatori recuperano il relitto

  - Di Veronica Marcattili

ROSETO – Nel primo pomeriggio di oggi i sommozzatori dei vigili del fuoco, in servizio presso il distaccamento Roseto degli Abruzzi, hanno ultimato il recupero dell’imbarcazione da piccola pesca di 6 metri di lunghezza, affondata stamattina intorno alle 5:40 a seguito della collisione con una vongolara di 12 metri. L’incidente ha causato il ferimento di un pescatore di 86 anni, finito in mare e tratto in salvo dai due componenti dell’equipaggio della vongola. L’anziano è stato poi soccorso dal personale del 118 e ricoverato in ospedale a Giulianova con sindrome da annegamento e un principio di ipotermia: non correrebbe pericolo di vita.

Nella mattinata sono state avviate le operazioni di recupero del relitto. Per l’individuazione del barca, rinvenuta a circa un miglio e mezzo di distanza dal porto di Roseto degli Abruzzi ed una profondità di circa 10 metri, i sommozzatori hanno utilizzato in ecoscandaglio. Una volta individuata, i sommozzatori l’hanno raggiunta sul fondo marino, a circa 10 metri di profondità e l’hanno assicurata a dei palloni gonfiabili, utilizzati per riportare il mezzo nautico in superficie. Le operazioni di ricerca e recupero dell’imbarcazione sono state coordinate dall’Ufficio Circondariale Marittimo  dalla Capitaneria di Porto di Giulianova.