A marzo pronta la start-up delle guide turistiche

  - Di Alessandro Misson

TERAMO – Riunione operativa ieri in Provincia per il progetto “RealStart”, presentato dalla Provincia insieme a sedici Comuni, all’Università di Teramo, all’Ente Parco Gran Sasso-Laga, al Cope e a sei Associazioni. Dalla formazione in aula, condotta dall’Università di Teramo e coordinata dal professor Christian Corsi, è il momento di passare agli stage in ambienti operativi dove i quaranta ammessi alla selezione potranno apprendere competenze e modelli in materia turistica e culturale.
Obiettivo del progetto, finanziato con quattordicimila euro dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, è costituire una Cooperativa di comunità i cui soci possano operare in qualità di accompagnatori turistici in provincia di Teramo. «Questa fase si concluderà a marzo ed è importante definire i passaggi operativi che ci consentiranno di arrivare alla costitituzione della Cooperativa, con il finanziamento copriamo anche le spese del primo anno di attività ed è fondamentale che i Comuni colgano appieno il valore aggiunto del progetto. La presenza di accompagnatori turistici formati consentirà di mantenere aperti monumenti e musei oggi chiusi per mancanza di personale o di tornare a organizzare visiste guidate in luoghi culturalmente e ambientalmente significativi» – ha spiegato ieri il consigliere provinciale Mirko Rossi che insieme al consigliere provinciale Severino Serrani sta seguendo il progetto.