Tragedia di Rigopiano: D’Alfonso ascoltato in Procura

  - Di Veronica Marcattili

PESCARA – È durato poco meno di un’ora e mezza l’interrogatorio di Luciano D’Alfonso, indagato dalla Procura di Pescara per la tragedia dell’hotel Rigopiano. Il presidente della Regione Abruzzo era accompagnato dal suo legale Giuliano Milia e, a quanto si apprende, aveva portato con sé una robusta documentazione. D’Alfonso è indagato per omicidio, disastro, lesioni colpose ed è stato interrogato dal capo della Procura Massimiliano Serpi e dal sostituto procuratore Andrea Papalia. “Ho risposto in maniera articolata alle domande puntuali dei magistrati, fornendo tutti i chiarimenti che di volta in volta mi venivano richiesti”. Così in una nota il presidente dopo l’interrogatorio.

(ANSA)