Teramo, scuola. Alla Noè Lucidi arriva l’I-Theatre

  - Di Veronica Marcattili

TERAMO – A Teramo arriva l’I-Theatre. Nella scuola primaria ‘Noè Lucidi’ un sistema interattivo integrato per far cimentare i più piccoli con l’animation making, per narrare storie multimediali.

“Si tratta – spiega la dirigente scolastica Lia Valeri – di uno strumento pensato per supportare il bambino durante l’attività creativa e utile per il cosiddetto storytelling. Gli alunni disegnano su carta con la tecnica preferita personaggi e sfondi che poi, grazie a uno scanner, si trasformano in formato digitale per permettere di creare e condividere il racconto animato”. “Un sistema interattivo integrato – continua Valeri – che, grazie al suo design, richiama la valigia-carretto del cantastorie errante, senza dimenticare l’innovativa visione di ambiente collaborativo di apprendimento”. Quello dell’I-Theatre è un ambiente mirato a stimolare condivisione e relazione, evitando che la tecnologia diventi autoreferenziale.

“E’ una soddisfazione essere riusciti a dotare la scuola di un supporto educativo versatile e completo”. “Ciò consentirà di esercitare l’originalità creativa e la fantasia dei bambini attraverso l’utilizzo del linguaggio multimediale e, più in generale, della tecnologia. D’altronde – conclude la dirigente – le nuove tecnologie, pervasive nella vita personale, sociale e lavorativa delle persone, non possono più essere tenute lontane dalla scuola. E noi intendiamo farci carico anche di questo”.

(ANSA)