Teramo, crollo alla Casa del Mutilato

  - Di Veronica Marcattili
TERAMO – Poteva avere conseguenze gravi il crollo che stamattina presto si è verificato a piazza Dante. Attorno alle 6 la pensilina della Casa del Mutilato, che stava a copertura dell’ingresso laterale dell’ex chiesa di Santa Maria della Misericordia, è venuta giù. La tettoia, realizzata con struttura in legno e copertura in coppi di laterizio, copriva il portale ad arco con lunetta che contiene un affresco raffigurante una Madonna con il Bambino affiancata da Santi.
Secondo i Vigili del fuoco di Teramo, intervenuti subito sul posto, il crollo della struttura potrebbe essere avvenuto a causa dello sfilamento degli elementi lignei di ancoraggio alla parete dell’edificio medioevale.
I pompieri hanno provveduto a spostare il materiale crollato, in modo da lasciare libero il passaggio per il transito veicolare e a delimitare l’area interessata.
Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della Polizia di Stato che ha provveduto ad avvertire l’associazione che ha in gestione il fabbricato di quanto avvenuto.
“Dopo un primo sopralluogo – si legge in una nota della Provincia – è stato accertato che non ci sono pericoli e che non ci sono problemi strutturali (la copertura è recente ed è stata realizzata nel 1994) mentre è stato immediatamente chiesto l’intervento della Soprintendenza delle belle arti, archeologia e paesaggio per verificare come procedere”.