Salute. A Pineto un incontro dibattito sul linfoma

  - Di Veronica Marcattili

PINETO – Sensibilizzare sulla prevenzione e sull’importanza della diagnosi precoce attraverso testimonianze dirette e indirette di persone che hanno convissuto o convivono con la malattia e delle loro famiglie. Questi alcuni degli obiettivi della “Giornata Mondiale per la consapevolezza sul Linfoma” in programma sabato 15 settembre 2018 dalle 17 anche a Pineto, grazie all’impegno del Gal, Gruppo Abruzzese Linfomi Onlus, con sede a Pescara.

Nella splendida cornice della Torre di Cerrano, in caso di pioggia nel Teatro Comunale di Pineto, ci sarà il terzo incontro-dibattito, a cura di questa importante associazione abruzzese presieduta da Vincenzo Toscani, che da anni affianca le famiglie e le persone che convivono con il linfoma nella gestione della propria quotidianità e nelle necessità cui devono far fronte, oltre ovviamente a promuovere la prevenzione. L’iniziativa si avvale del Patrocinio del Comune di Pineto ed è organizzata in collaborazione con l’AMP Torre del Cerrano.
Dopo il saluto delle autorità presenti ci sarà la relazione scientifica divulgativa sui linfomi a cura del direttore del centro per la diagnosi e terapia dei linfomi maligni dell’Ospedale Santo Spirito di Pescara, Francesco Angrilli, cui farà seguito un dibattito con i partecipanti. Interverranno, tra gli altri, l’attrice Tiziana Di Tonno la quale leggerà significative storie accompagnata dal musicista Mauro Di Ruscio e ci saranno le testimonianze di: Stefania Pizzone, Antonio Cetrano, Marina Toscani, Daniela Manzo, persone che hanno scelto di condividere la loro esperienza di malati o di famigliari di persone colpite dal linfoma. Verrà inoltre presentato il libro: “Ho fatto a pugni con Mr. Hodgkin” di Sonia Marziani.
“La scelta del Gruppo Abruzzesi Linfomi di scegliere Pineto per la Giornata Mondiale per la consapevolezza sul Linfoma – commenta il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio – è stata subito salutata favorevolmente dalla nostra Amministrazione, è per noi un onore ospitare questo appuntamento. Un incontro dalle finalità lodevoli, organizzato con tanto impegno e passione e soprattutto con obiettivi importanti. Ringrazio quanti interverranno per raccontare le proprie esperienze e tutti gli organizzatori per la loro preziosa attività”.