Reati ambientali: sequestri a Roseto

  - Di Veronica Marcattili

ROSETO – La Guardia di Finanza ha eseguito due sequestri a Roseto degli Abruzzi. Si tratta di aree comunali: una discarica situata sul lungomare Sud e l’Autoporto dove vengono stoccati i rifiuti urbani dalla Diodoro Ecologia (che dal 13 luglio ha infatti sospeso ogni attività al Centro di Raccolta).

I sequestri rientrano nell’ambito di un’inchiesta avviata dalla magistratura e che conterebbe almeno due indagati. Al centro degli accertamenti ci sarebbe la verifica del rispetto di leggi ambientali. Stamattina la notizia dei provvedimenti preventivi è stata confermata dal Comune di Roseto che in una nota ha spiegato: “L’amministrazione comunale, per continuare ad assicurare i servizi che si appoggiavano alle due strutture, ha già trovato soluzioni alternative e, non appena compresa la natura e la portata delle criticità rilevate dalla polizia giudiziaria, predisporrà i necessari interventi tesi a ottenere il dissequestro delle due aree”.