Pineto: via libera all’area di sgambamento cani

  - Di Veronica Marcattili

PINETO – E’ stato approvato dalla giunta comunale di Pineto il progetto per l’area di sgambamento cani. Il parco sorgerà nel Quartiere dei Fiori, in un’area sita tra il parcheggio di via Roma e la Pineta del Fanciullo. “Siamo felici di aggiungere questo nuovo tassello nell’offerta della nostra città per il benessere animale, andando a soddisfare le tante richieste in tal senso sia da parte dei residenti sia da parte dei turisti”, ha commentato l’assessora all’Ambiente Laura Traini. I lavori, la cui spesa ammonta a 20 mila euro complessivi di iva e spese tecniche, partiranno dopo l’estate.
L’area, che avrà un’estensione di circa 800 metri quadrati, sarà a disposizione dei proprietari dei cani, che potranno far sgambare i loro amici a quattro zampe in piena libertà. “Anche prendendo esempio da altre realtà italiane, e seguendo i consigli di esperti del settore, abbiamo voluto creare uno spazio che rispettasse le regole di socializzazione dei cani”, ha aggiunto l’assessore.

L’area sarà infatti suddivisa in un antingresso, che permetterà agli animali di studiare gli spazi senza entrare subito in contatto con gli altri cani, e in due ulteriori zone, dove gli amici a quattro zampe potranno correre in libertà, sotto l’attenta vigilanza dei padroni. Per favorire una corretta fruizione dell’area, è stato anche elaborato un decalogo che dovrà essere rispettato e che sarà esposto in bacheche site nel parco. Potranno entrare solo i cani regolarmente chippati, in regola con le vaccinazioni e con i trattamenti antiparassitari. Sarà vietato l’ingresso alle femmine durante il periodo dell’estro, e sarà obbligatorio portare con sé l’attrezzatura per la raccolta delle deiezioni.
“Come tante altre realtà in Italia, abbiamo fortemente voluto portare avanti questo progetto, che si incardina in quella serie di azioni a favore degli animali che stiamo portando avanti, come la promozione della Dog Beach e delle iniziative per favorire la microchippatura. Altre azioni seguiranno nel prossimo futuro, per favorire sempre più una gestione corretta e consapevole dei propri cani. Proseguiremo inoltre la collaborazione con tutte le associazioni che sul nostro territorio si occupano del benessere animale – ha aggiunto Traini – affinchè questa area possa anche diventare un punto di incontro per momenti di informazione e sensibilizzazione. Per un corretto utilizzo del parco, avremo ovviamente bisogno della collaborazione di tutti, ed è per questo che chiedo fin da ora ai proprietari dei cani di rispettare, e far rispettare, le regole che saranno affisse sulle bacheche”.