Meteo, lieve miglioramento in Abruzzo

 

PESCARA – A causa di un nucleo di aria gelida posizionato sui vicini Balcani e sull’Adriatico centro-meridionale permangono condizioni di instabilità e temperature ben al disotto delle medie stagionali: una situazione che continuerà a favorire nevicate soprattutto lungo la fascia orientale della regione, anche in pianura e lungo la fascia costiera, anche se la tendenza è verso un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche. Lo rende noto Abruzzo Meteo.
Nel corso della giornata, in particolar modo dal pomeriggio-sera assisteremo ad una graduale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni a partire dal teramano, mentre giovedì il miglioramento sarà più deciso e sarà seguito da un rapido aumento delle temperature atteso dalla serata e nelle prime ore della giornata di venerdì, a causa del rinforzo dei venti di libeccio (Garbino) che precederanno l’arrivo di una nuova perturbazione attesa tra venerdì pomeriggio e sabato mattina. Ma se da un lato tra giovedì e venerdì le temperature aumenteranno sensibilmente, da venerdì sera e nel fine settimana torneranno a diminuire, portandosi nuovamente al disotto delle medie stagionali, a causa dell’arrivo di masse d’aria fredda provenienti dall’Europa settentrionale che, con tutta probabilità, favoriranno un nuovo deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche sulla penisola e sull’Abruzzo.
Si prevedono condizioni generali di cielo molto nuvoloso o coperto soprattutto sul settore orientale, nel teramano, nel pescarese e nel chietino con precipitazioni sparse, a prevalente carattere nevoso. Non si escludono fenomeni di moderata intensità nel corso della mattinata, ma la tendenza è verso una graduale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni a partire dal pomeriggio-sera e nella giornata di giovedì.
Cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso sull’aquilano e sulla Marsica con temperature molto basse e gelate diffuse.
Temperature: in ulteriore lieve diminuzione nelle prossime ore, specie sul settore orientale. Gelate diffuse sulla Marsica e nell’aquilano. Venti: deboli dai quadranti settentrionali con occasionali rinforzi lungo la fascia costiera. Mare: generalmente mosso o molto mosso.