Malumori a Roseto per i parcheggi a pagamento

  - Di Redazione

IL CASO – IN TANTI PENSAVANO CHE SAREBBERO RIMASTI GRATUITI PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA

ROSETO – Quanti ieri si sono recati in auto sul lungomare centrale di Roseto degli Abruzzi, per fare una passeggiata o per godersi una prima giornata di mare, hanno trovato un’inaspettata e spiacevole situazione: i parcheggi che dovevano essere gratuiti fino a fine mese sono invece tornati fruibili solo a pagamento. Era stato il vicesindaco Simone Tacchetti a riferire alla stampa della volontà dell’amministrazione comunale di posticipare l’entrata in vigore delle strisce blu, ma evidentemente qualcosa non è andata per il meglio. «Devo confermare con un po’ di dispiacere la notizia – spiega il consigliere di maggioranza Marco Angelini  – C’era la volontà dell’amministrazione di posticipare il pagamento, anche in virtù di una discussione all’interno di un tavolo condiviso con la minoranza. Non capisco perché le dichiarazioni del vicesindaco non si siano tradotte in atti ufficiali. Questa situazione creerà sicuramente caos e confusione nei cittadini che hanno letto sui giornali le dichiarazioni e trovano poi le colonnine operative. Spero si risolva quanto prima questa incresciosa “gaffe” dell’amministrazione. Mi auguro che la situazione venga quantomeno chiarita a mezzo stampa, anche perché la stagione è partita e fortunatamente c’è molta a gente a Roseto, complici le belle giornate di sole e il ponte festivo».Alessandro De sanctis