L’Abruzzo si distingue sul design delle bottiglie

  - Di Redazione

TERAMO – È l’Abruzzo una delle regioni più premiate della 24ª edizione di Vinitaly Design International Packaging Competition, il concorso organizzato da Veronafiere con lo scopo di evidenziare il miglior design complessivo di confezioni e bottiglie di vini, distillati, liquori, birre e degli oli extra vergine d’oliva e premiare l’impegno delle aziende nel continuo miglioramento della propria immagine. La Brand Breeder di Pescara ha fatto incetta di riconoscimenti, a partire dal premio speciale “Immagine Coordinata 2020”. Oltre a questo, la Brand Breeder si è aggiudicata, nella categoria Confezioni di distillati con provenienza diversa dall’uva, l’Etichetta d’Oro con il gin “Last Colony” 2019 e l’Etichetta di Bronzo con il gin “No Man’s Place – Comet” 2019. La Brand Breeder, ancora, è riuscita a vincere l’Etichetta d’oro nella categoria Confezioni di liquori con il Bitter “No Man’s space – Comet” 2019 e nella categoria Confezioni di Vermouth con il suo Vermouth Dry 2019 (per tutti i prodotti premiati, grafica: Spazio di Paolo di Spoltore, Pescara (nella foto). Abruzzese è anche l’azienda agricola Febo Davide di Spoltore (Pescara) si è aggiudicata con il vino Parella 2018 l’Etichetta di bronzo nella categoria Confezioni di vini bianchi tranquilli a denominazione di origine e a indicazione geografica (Grafica: Spa- zio di Paolo di Spoltore – Pescara). Le selezioni delle confezioni partecipanti si sono svolte a Verona il 18 giugno. La manifestazione è stata presieduta da Alessandro Marinella, rappresentante della quarta generazione della maison napoletana di cravatte famose in tutto il mondo.