La stagione balneare prova a scaldare i motori

  - Di Redazione

In tanti ieri hanno affollato il lungomare e qualcuno è andato al mare. Porto luogo preferito perle passeggiate

GIULIANOVA – Un 2 giugno se non al mare, quanto meno al sole. A Giulianova, la festa della Repubblica ha coinciso con una giornata fresca ma serena. In tantissimi hanno affollato il lungomare, qualcuno è sceso in spiaggia ma è stato il porto il luogo preferito per le passeggiate. In bicicletta, soprattutto. Anche chi, di Teramo e dintorni, ha casa al mare, ha infatti optato per le due ruote per percorrere il rettilineo del molo vecchio, abbellito, dallo scorso anno, dalle ceramiche artistiche di Castelli. Tante le mascherine: alcune indossate, molte altre cadute o buttate a terra.

La stagione balneare, va pure detto, scalda i motori ma non può ancora considerarsi ufficialmente partita. Raffredda un po’ la clientela, il fatto di non poter affittare ombrelloni e attrezzature con persone di un diverso nucleo familiare. La prescrizione pare ai più esagerata, visto anche che queste stesse famiglie condividono spesso cene, pranzi, feste e vacanze. Senza poter dividere le spese, l’affitto stagionale peserà sui bilanci più degli anni scorsi e non è improbabile che si riesca a trovare qualche scucitura per alleggerire la normativa. Ieri, intanto, il sindaco Jwan Costantini ha sottolineato l’importanza del 2 giugno ricordando che proprio all’ onorevole Filomena Delli Castelli, prima sindaco donna d’Abruzzo, membro della Costituente, è intitolato un importante concorso multimediale, promosso dagli Assessorati alla Pubblica Istruzione in collaborazione con la commissione Pari Opportunità.

L’iniziativa coinvolge da anni centinaia di studenti abruzzesi sui temi della parità di genere, della lotta contro la violenza sulle donne, del ruolo femminile nella vita politica e sociale della nazione. Quest’anno, poi, il Comune ha voluto dare un contribuito nella conoscenza e diffusione dei valori repubblicani e costituzionali partendo, ancora una volta, dai cittadini giuliesi più giovani. E’ per questo che anche qui è stato istituito il Battesimo Civico. Ai neodiciottenni infatti, nei prossimi giorni, sarà inviata una copia della Costituzione Italiana, corredata da un dvd contenente una video lezione sui principi fondamentali della Carta Costituzionale curata dal professor Carlo Di Marco, docente di Diritto Pubblico all’Università degli Studi di Teramo e presidente della Consulta comunale sulla partecipazione democratica.