Giulianova, «Il Comune è ormai arrivato al disagio economico…»

  - Di eli

Torna a far parlare di se l’associazione di cultura politica “Il Cittadino Governate” in merito ai conti del Comune di Giulianova, questa volta toccando gli aspetti più critici dell’economia pubblica gestiti dalla Giunta guidata dal Sindaco Francesco Mastromauro. Attraverso una assemblea cittadina tenutasi sabato pomeriggio presso il Kursaal, sono stati illustrate le proposte per un “bilancio alternativo” a quello impostato nel maggio 2011, poi modificato dalla manovra di Riequilibrio dei giorni scorsi.
Introduce l’argomento Alberta Ortolani che commenta -”La situazione di disagio economico che sta vivendo i Comune di Giulianova ci pone di fronte a scelte difficili – commenta Alberta Ortolani – è necessario attuare realmente la democrazia partecipata soprattutto nel momento in cui viene affrontato il tema dell’economia. A tal riguardo l’Amministrazione di Giulianova è spesso latitante.”- A seguire attraverso le parole del Consigliere Franco Arboretti vengono illustrate le numerose incongruenze rilevate da una lettura più accurata dei conti pubblici, giudicando “inaccettabile” la decisione della maggioranza al governo di vendere la farmacia comunale ed i terreni in via Cupa al solo scopo di fare cassa per coprire i debiti.

Continua a leggere l’articolo sul Quotidiano La Città, oggi in edicola