“GIUGLIOBASKET”: Giulianova torna capitale della pallacanestro giovanile

  - Di Alessandro Misson

GIULIANOVA – Manca un solo giorno per dare vita alla X edizione dei “Tornei del Mare – Giugliobasket 2017”, uno dei più importanti tornei nazionali giovanili di pallacanestro in programma dal 15 giugno al 7 luglio 2017 nella città di Giulianova. Sabato scorso alle ore 11.30, presso la sede dell’Ente Porto di Giulianova, alla presenza di Gian Luigi Core membro del CdA dell’Ente Porto, di Italo Canaletti delegato provinciale Coni Teramo e di alcuni giornalisti e addetti ai lavori, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’evento con lo Staff di Giugliobasket.

IL TORNEO. Atleti giovanissimi provenienti da ogni parte d’Italia si daranno appuntamento nella cittadina giuliese pronti a sfidarsi, in nome dell’amicizia, del divertimento e del sano agonismo, nei 5 differenti tornei in cui si articola la manifestazione:

– dal 15 al 17 giugno 2017, 7° Torneo Nazionale Aquilotti “Lido di Giulianova” per gli atleti nati nel 2006/2007;

– dal 19 al 22 giugno 2017, 7° Torneo Nazionale Esordienti “Costa d’Abruzzo”, riservato agli atleti nati nel 2005/2006;

– dal 24 al 27 giugno 2017, 2° Torneo Nazionale Under 16 “Trofeo del Mare”, riservato agli atleti nati nel 2002/2003,

– dal 29 giugno al 2 luglio 2017, 10° Torneo Nazionale Under 13 “Marevivo”, per gli atleti nati nel 2004/2005;

– dal 4 al 7 luglio 2017, 7° Torneo Nazionale Under 15 “Spiaggia d’Oro”, riservato agli atleti nati nel 2003/2004.

La manifestazione, meglio conosciuta a livello nazionale semplicemente come “Marevivo”, dal nome del Torneo della categoria Under 13 che quest’anno festeggerà il suo decennale, è riconosciuta dalla Federazione Italiana Pallacanestro ed è entrata a far parte, ormai da diversi anni, del calendario ufficiale delle manifestazioni della città, Giulia Eventi. Le partite verranno giocate, secondo un programma molto fitto che vede gli atleti impegnati dalle prime ore del mattino fino a sera, con competizioni anche in notturna, principalmente su campi da gioco all’aperto presso la pista di pattinaggio in Piazza del Mare e sulla spiaggia presso lo chalet Dino’s, e su campi al coperto presso il Palacastrum, la Tensostruttura in Via Simoncini e la palestra dell’I.I.S. “Crocetti-Cerulli” di Giulianova. L’evento è organizzato dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Basket Insieme Abruzzo, che con anni di esperienza e di pura passione hanno reso questi tornei un appuntamento fisso per la nostra cittadina. La manifestazione, infatti, che è andata sempre più crescendo nel corso delle sue nove edizioni consecutive, quest’anno vedrà la partecipazione di 78 squadre di società sportive provenienti da ogni parte d’Italia tra le quali: Marlu Basket Bari, Magic Chieti, CMB Taurus Jesi (AN), Basket Ball Teramo, Fiat Torino, Pallacanestro Urbania (PU), Air Junior Brindisi, Boys 90 Fiumicino (RM), Basket Insieme Abruzzo Giulianova, New Basket Lecce, Atomika Basket Spoleto (PG), Samb a Canestro San Benedetto del Tronto (AP), Campli Basket, CMB Fulgor Mira (VE), Sporting Portici (NA), Japigia Bari, Mediterranea Cerignola (FG), Casal Palocco Basket Roma, Falchetti Caserta, Polisportiva 90 Macerata, CMB Lucca, Bears Isola Basket (VI), Pontevecchio Bologna, One Team Basket Forlì, Nuova Pallacanestro Grottaglie (TA), Delfini Monopoli (BA), ASD Basket Fasano (BR), Scuola Basket Martinese Martina Franca (TA), Action Now Monopoli (BA), Nuovo Basket Fossombrone (PU), Tufano Basket Scafati (SA), ASD La Fenice Basket Foggia, Pallacanestro Silvi (TE), Robur Family Osimo (AN), Saphira Foligno (PG), Team 78 Basket Martellago (VE), Polisportiva Dil. A. Galli San Giovanni Valdarno (AR), Caudium Basket Club Airola (BN), GS Rosta Basket (TO), Cus Cosenza, La Fenice Basket Cerignola (FG), Giromondo Spoleto (PG), Basket 1960 Teramo, Cus Verona Blu, Nave 99 Basket Brescia, Pescara Basket, Cus Bari, Pallacanestro Carate Brianza (MB), San Nicola La Strada (CE), Juvenilia Schio (VI).

I NUMERI. Saranno circa 1600 i giovani atleti e altre 1000 le famiglie al seguito oltre gli accompagnatori e allenatori, che animeranno la Città di Giulianova per ben tre settimane; 14 arbitri (cosiddetti mini-arbitri) della Federazione accompagnati da due istruttori; due gli autisti dei pulmini che assicureranno tutti gli spostamenti delle squadre dalla stazione ferroviaria alle strutture alberghiere e ai vari campi di gioco. A ciascun atleta sarà consegnato uno dei 3000 giornalini contenenti le foto e la presentazione di tutte le squadre partecipanti, ed una delle 1500 t-shirt gialle con il logo della manifestazione. Agli allenatori viene solitamente donato un oggetto ricordo del torneo: lo scorso anno sono state realizzate circa 150 lavagnette per allenatori, anch’esse personalizzate con il logo dell’evento. Questi sono solo alcuni dei grandi numeri di Giugliobasket… e tante sono anche le testimonianze delle passate edizioni attraverso la stampa e i media: dal lontano 2008, quando quattro squadre pugliesi, due abruzzesi (Giulianova e Teramo), una toscana ed una marchigiana si sfidarono sul porto nel 1° Torneo di Basket “Marevivo”, ad oggi si sono susseguiti tantissimi articoli su testate editoriali cartacee e online che hanno raccontato i momenti più salienti della kermesse di basket giuliese, nel corso di queste nove edizioni, ed hanno presentato la cittadina di Giulianova ad un pubblico sempre più vasto. L’edizione 2017, che già ha raccolto negli anni passati il patrocinio del Comune di Giulianova, dell’Ente Porto, del CONI e della Federazione Italiana Pallacanestro, vede la manifestazione arricchita della collaborazione e il patrocinio di numerosi altri importanti enti istituzionali del territorio, quali la Regione Abruzzo, la Provincia di Teramo, il BIM Teramo (Consorzio dei Comuni del Vomano e Tordino), la Lega Navale Giulianova, la Capitaneria di Porto, il FLAG Costa Blu, il GAL Terreverdi Teramane, l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo, l’Istituto d’Istruzione Superiore “Crocetti-Cerulli” e il Liceo Scientifico “M. Curie” di Giulianova, a dimostrazione del fatto che l’evento ha assunto oggi una portata sportiva e turistica non indifferente.

GLI ORGANIZZATORI. Questo risultato è in parte sicuramente dovuto all’associazione organizzatrice del torneo, che da tanti anni opera nel settore del Minibasket e organizza anche Camp estivi con professionisti di altissimo livello, ma è dovuta anche specificatamente alla location suggestiva che la Città di Giulianova offre: campi di gioco incastonati in uno scenario meraviglioso, tra il porto, gli ombrelloni e la sabbia finissima,… che ha come unico sfondo il mare. «La scelta del nuovo nome Giugliobasket, individuato come una sorta di contenitore per racchiudere i 5 tornei – spiega Giampiero De Ascentiis presidente della ASD Basket Insieme Abruzzo – vuole infatti essere un rimando all’etimologia del nome Giulianova, oltre che evocare i mesi estivi di giugno e luglio, al fine di identificare la manifestazione esclusivamente con la Città di Giulianova associata al periodo di vacanze estive. Queste stesse motivazioni ci hanno portato anche alla realizzazione del logo creato appositamente per il 10° anniversario, con la scritta Giugliobasket incastonata tra la cupola di San Flaviano, un canestro e la palla di basket al posto del sole! Siamo molto soddisfatti della partecipazione di tutti questi enti, che con l’occasione ringrazio a nome di tutto lo Staff, e ci auguriamo che l’evento possa rappresentare in futuro sempre più un’esperienza positiva nell’ambito del binomio turismo-sport».

PROMOZIONE. Da quest’anno alla manifestazione è interamente dedicato anche un sito web www.giugliobasket.com, contenente tutte le informazioni dei tornei, i moduli d’iscrizione, dove è stato dato ampio risalto alle bellezze della nostra cittadina e alla sua spettacolare posizione, che, oltre all’invidiabile spiaggia, offre, nelle le sue immediate vicinanze, la possibilità di godere del tipico paesaggio collinare, immergendosi nei colori caldi e accoglienti di uliveti e vigne, visitando borghi e paesini medievali, alla scoperta dell’arte e del folklore di questo pezzo d’Abruzzo. L’obiettivo ambizioso che si pone l’organizzazione è quindi quello di riuscire a trasformare la manifestazione sportiva in uno strumento concreto di valorizzazione del patrimonio culturale, storico e di sviluppo turistico del territorio con ricadute positive sul tessuto sociale territoriale… e in parte ci sta già riuscendo: dati i numeri dei partecipanti così elevati sono ben 7 le strutture ricettive di Giulianova ad oggi direttamente coinvolte nell’evento, Hotel Corallo, Hotel Atlantic, Hotel Fabiola, Hotel Holiday, Hotel Avila, Villaggio Holiday e Villaggio Tam Tam, che offrono ai giovani atleti e alle loro famiglie anche un servizio spiaggia munito di ombrelloni, lettini e sdraio. A seguito del successo riscontrato nelle passate edizioni, quest’anno si è verificato un vero e proprio boom di adesioni, tanto da costringere gli organizzatori a portare il numero delle squadre da 16 a 20 per alcuni tornei e a dover rifiutare alcune iscrizioni.

SOCIALE. L’obiettivo primario dello staff organizzativo è comunque quello di utilizzare questo momento come passaggio di socializzazione e di promozione di sana cultura sportiva. La manifestazione è pertanto, prima di tutto, uno strumento di aggregazione sociale e di confronto con gli altri: con lo sport vengono perseguiti infatti alcuni obiettivi fondamentali nella crescita dei ragazzi, come la capacità di collaborare all’interno di una squadra, di integrarsi con il gruppo e di assumersi le proprie responsabilità per il raggiungimento di un comune obiettivo; capacità di vivere serenamente il risultato del proprio impegno non solo nella vittoria ma anche nella sconfitta; presa di coscienza delle proprie potenzialità e dei propri limiti; utilizzo di aspetti relazionali, attraverso i valori positivi dello sport (come ad esempio il fair play) come modalità di relazione quotidiana e di rispetto delle regole. In particolare la disciplina della pallacanestro è un gioco allo stesso tempo d’iniziativa personale e quindi di sviluppo della propria personalità (il canestro lo fa uno solo) ma anche di interazione, di collaborazione e valutazione delle proprie capacità in base alle diverse situazioni che si presentano (“faccio da solo o passo la palla ad un altro”).

AMARCORD. In nome di questi valori universali dello sport, all’interno della manifestazione, mercoledì 28 giugno alle ore 20.00 verrà inoltre organizzata in Piazza del Mare una partita amarcord in ricordo del talentuoso giocatore di basket giuliese Vincenzo Pilla, ragazzo solare e ben voluto da tutti, nato il 7 maggio del 1966 e tragicamente scomparso nell’ottobre del 1998. L’evento vedrà cimentarsi vecchie glorie del basket locale degli anni ‘80/’90 che hanno militato nelle fila del Giulianova e non solo, per un momento di grande entusiasmante partecipazione dei cittadini giuliesi e di tutta la provincia di Teramo, attraverso quei valori di lealtà e rispetto di cui la pallacanestro si fa portavoce e di cui Vincenzo era un valido rappresentante. «Tutto è pronto dunque per dare il via a questo ricco meeting di basket giovanile – affermano gli organizzatori – Per concludere, però, dobbiamo porre l’accento su una delle caratteristiche che rende unica questa manifestazione, ossia l’aspetto umano che è dietro la macchina organizzativa. Infatti è stato sempre messo al primo posto il contatto diretto con i singoli allenatori, il rapporto con tutti i genitori, la disponibilità nel risolvere ogni tipo di problema, proprio perché lo sport è innanzitutto socializzazione e rispetto dell’altro. Alimentato quindi ogni anno dalle belle parole dei genitori degli atleti, oltre che degli allenatori fortemente soddisfatti dell’iniziativa, l’impegno da parte dello staff resta sempre ai massimi livelli, sia dal punto di vista organizzativo che dal punto di vista umano». «E’ per questo che alla fine – continua il presidente De Ascentiis – seppur molto impegnati ogni anno nella realizzazione dell’evento, siamo fieri dei risultati finora raggiunti e fiduciosi che, nel nostro piccolo, potremo continuare a trasmettere, al di sopra di qualsiasi altro valore, il messaggio di solidarietà e socializzazione attraverso lo sport, in modo da lasciare un ricordo indelebile a chi ha partecipato».

Anna Bongiovanni