Elezioni, uninominali. In Abruzzo M5S batte il centrodestra

  - Di Veronica Marcattili

Nelle sfide nei 7 collegi uninominali in Abruzzo, Camera e Senato, sono quasi certe cinque vittorie di esponenti del Movimento Cinque Stelle e due di esponenti del centrodestra. Con lo spoglio, in dirittura d’arrivo, che non sembra più poter mettere in discussione i risultati, il M5S ha sfondato in Abruzzo dove si pone tra il 39 e 40 per cento, superando il centrodestra che si attesta intorno al 36. In questa coalizione, in controtendenza nazionale, Forza Italia è sopra alla Lega Nord. Crolla il Pd, male Liberi e Uguali. Nel collegio maggioritario senatoriale di Pescara, è ufficiale la vittoria al senato del giornalista abruzzese ed ex direttore del quotidiano “Il Centro”, Primo Di Nicola, sul sindaco di Pratola Peligna (L’Aquila) Antonella Di Nino, di Forza Italia: in questo collegio fuori dai giochi la senatrice pescarese e sottosegretario uscente alla giustizia Federica Chiavaroli di Civica popolare. Nel collegio uninominale senatoriale L’Aquila-Teramo è saldamente in testa l’esponente di Noi con l’Italia-Udc Gaetano Quagliariello, senatore uscente abruzzese ed ex ministro nel governo tecnico di Monti. Quagliariello ha battuto la grillina aquilana Emanuela Papola, terzo l’ex sindaco dell’Aquila Massimo Cialente, per il Partito Democratico. Negli altri collegi uninominali relativi alla Camera dei deputati sono vicini alla vittoria i grillini Carmela Grippa (a Vasto in provincia di Chieti sul sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio di Noi con l’Italia-Udc), Antonio Zennaro (a Teramo su Rasicci della Lega), di Andrea Colletti, parlamentare uscente, (a Pescara su Guerino Testa, Fratelli d’Italia) e Daniele Del Grosso (a Chieti sulla forzista Emilia De Matteo). Nel collegio uninominale alla camera dell’aquila, nettamente in testa il forzista Antonio Martino, imp.

(ANSA)