«Consiglieri assenti per motivi di lavoro o personali»

  - Di Redazione

CELESTINO SALVATORE SPEGNE LE POLEMICHE DELL’OPPOSIZIONE SUI NUMERI IN CONSIGLIO COMUNALE

ROSETO – «Non c’è alcuna frattura nella maggioranza: le assenze dei tre consiglieri alla votazione del consuntivo erano dovute a questioni lavorative e personali». Il capogruppo del Partito Democratico di Roseto Celestino Salvatore fa chiarezza su quanto avvenuto in aula consiliare lunedì pomeriggio e respinge le insinuazioni delle opposizioni che da tempo gridano a una presunta spaccatura tra le forze che governano la città. «Abbiamo approvato il consuntivo di bilancio in tempi record, con i consiglieri d’opposizione che non hanno neppure aperto bocca – spiega il capogruppo dem – Non sono riusciti a rispondere alla relazione del sindaco che ha evidenziato la diminuzione dell’indebitamento, la contrazione degli interessi passivi e il risanamento del Comune». Celestino Salvatore precisa che la maggioranza aveva i numeri in Consiglio per approvare il rendiconto della gestione 2019 e che i consiglieri di minoranza hanno parlato solo al termine della seduta cercando di strumentalizzare le assenze di Massimo Felicioni, Saverio Marini e Adriano De Luca, perché in realtà «prive di argomentazioni concrete» da opporre alla corposa documentazione del bilancio consuntivo presentata dal sindaco. «A me non risultano situazioni di crisi o spaccature all’interno della nostra maggioranza – conclude il capogruppo – Probabilmente le forze di opposizione farebbero meglio a guardare a casa propria. Dicono ogni giorno sulla stampa di essersi ricompattati, ma a questo punto ho i miei dubbi. La nostra compattezza è invece testimoniata dagli ultimi risultati raggiunti: siamo stati uno dei pochi comuni in Italia che ha dato la possibilità di dilazionare il pagamento della Tari fino a 36 mensilità e abbiamo poi approvato il consuntivo di bilancio. Le dichiarazioni delle opposizioni dopo cinque minuti dalla chiusura del Consiglio comunale ci risultano invece un po’ comiche».

Alessandro De Sanctis