Assolto Luciano D’Alfonso

  - Di Simone Gambacorta

L’AQUILA – L’ex sindaco di Pescara, Luciano D’Alfonso, è stato assolto, nel processo con rito abbreviato, per la vicenda che lo riguarda nell’ambito dell’inchiesta Ecosfera che nel 2011 portò ad arresti e denunce.

Il pm dell’Aquila, Antonietta Picardi, aveva chiesto la condanna di D’Alfonso a 3 anni e 5 mesi. Il giudice Italo Radoccia, dopo 20 minuti di camera di consiglio, lo ha assolto con formula piena perché il fatto non sussiste.

L’assoluzione potrebbe dare il via libera definitivo alla candidatura di D’Alfonso nelle primarie del centrosinistra in Abruzzo per le regionali di maggio.

L’inchiesta della Procura della Repubblica dell’Aquila denominata “Caligola” riguarda presunte assunzioni clientelari e appalti pilotati nella Regione Abruzzo nell’ambito del progetto comunitario Adriatico Ipa, che portò a sette arresti quasi 2
anni fa.

D’Alfonso incassa la seconda assoluzione in dieci mesi: «Sono contento e soddisfatto – dichiara – sembra che davanti a me ci sia la rinascita totale con un recupero di energia e forza fisica. Da domani mi vedrete ovunque in Abruzzo ad ascoltare, proporre e parlare con la gente».