Basket, Ozzano vs Teramo 83-87: per i biancorossi vittoria convincente

Quando si dice l’unione fa la forza. E che forza! Una determinazione che ha contribuito a far giocare ai biancorossi la miglior partita in esterna della stagione sin qui disputata nel momento più difficile della stagione sin qui disputata. Una performance che ha dato la possibilità alla Rennova Teramo di battere 83-87 la Sinermatic Ozzano, squadra capace nelle 7 gare del girone d’andata di far capitolare al PalaArtiGrafiche Reggiani 6 formazioni (Luiss Roma, Ancona, Jesi, Montegranaro, Imola e Faenza) perdendo solo contro la Sebastiani Rieti (81-84).

Lunedì 24 Gennaio 2022

Teramo

 Quando si dice l’unione fa la forza. E che forza! Una determinazione che ha contribuito a far giocare  ai biancorossi la miglior partita in esterna della stagione sin qui disputata nel momento più difficile della stagione sin qui disputata. Una performance che ha dato la possibilità alla Rennova Teramo di battere 83-87 la Sinermatic Ozzano, squadra capace nelle 7 gare del girone d’andata di far capitolare al PalaArtiGrafiche Reggiani 6 formazioni (Luiss Roma, Ancona, Jesi, Montegranaro, Imola e Faenza) perdendo solo contro la Sebastiani Rieti (81-84). 

 Già questo basterebbe per dare risalto all’impresa della Teramo a Spicchi. E invece si può aggiungere anche il fatto che gli 87 punti dei biancorossi, massimo stagionale per il team di coach Salvemini, sono stati concretizzati grazie a un quarto periodo da 27 punti. Si può aggiungere che 4 uomini sono andati in doppia cifra (e 8 dei 9 giocatori schierati in campo hanno segnato). Numeri che prendono ancora più valore se ricordiamo le difficoltà offensive accusate dalla TaSp nel girone d’andata. E si può aggiungere inoltre che la solidità mentale mostrata nei momenti decisivi del match e la bravura nel restare sempre dentro la partita, in particolar modo nel secondo periodo quando la squadra di casa ha tentato di assestare una bella spallata alla partita (41-31, 17’), hanno acceso quella miccia nel gioco teramano che i tifosi vorrebbero vedere sul parquet ogni volta.  

 

Stavolta meritano solo applausi i giocatori della TaSp per come sono stati in campo e per come a turno hanno saputo prendersi il palcoscenico. Bonci su tutti ha giocato una partita strepitosa, vuoi per i punti (18) e i rimbalzi (7) messi a referto ma principalmente per l’applicazione e l’attenzione messa in difesa sui cambi e sul contenere gli uno contro uno delle fisiche ali avversarie. E come non sottolineare poi la sicurezza che deriva dall’avere a disposizione giocatori esperti come Antonelli, Cucco e Bottioni, tutti determinanti in vari momenti del match per tenere alte le quotazioni biancorosse. Hanno invece sofferto un po' l’ex di turno Bertocco (risultato comunque determinante dalla lunetta quando si è trattato di decidere il match), Di Donato (limitato però dai falli) e Guilavogui, mentre Cipriani e Triassi hanno saputo dare il proprio contributo alla causa biancorossa nel momento del bisogno. 

       

L’MVP della gara è stata quindi la squadra, come ha sottolineato coach Giorgio Salvemini al termine del match: “Voglio fare subito dei grandissimi complimenti ai ragazzi perchè in fase di presentazione della partita ho detto loro che fino a questo punto la differenza fra noi e Ozzano è data dal fatto che loro hanno fiducia, energia e autostima mentre per noi questi tre valori erano un pò scemati nell'ultimo periodo. Contro Ozzano i ragazzi sono stati straordinariamente bravi a restare sempre dentro la gara. E' la squadra oggi l'mvp perchè per venire a violare un campo così difficile c'era bisogno di una grande prova di squadra in entrambe le metà campo. Ci siamo riusciti e sono veramente contento per i ragazzi e per la società. Adesso però dobbiamo essere bravi a dare continuità nelle prestazioni e nei risultati, caratteristica che nel girone di andata ci è mancata. Ora questo clima positivo dobbiamo riportarlo in palestra già da martedì per preparare al meglio la partita contro Ancona.”.  

 

Sinermatic Ozzano: Alessandro Ceparano 14 (3/5, 1/5), Marco Barattini 14 (2/4, 1/3), Simone Bonfiglio 13 (2/2, 3/6) + 8as, Dimitri Klyuchnyk 13 (2/4, 1/3) + 9r, Riccardo Iattoni 8 (2/4, 1/4), Matteo Folli 7 (0/3, 1/3), Simone Lasagni 7 (2/2, 1/3), Gioacchino Chiappelli 7 (2/6, 1/1), Nemanja Misljenovic 0 (0/0, 0/0), Jacopo Landi ne, Riccardo Galletti ne, Nicola Cisbani ne. Tiri da due 15/30, tiri da tre 10/28, tiri liberi 23/26; rimbalzi 43 (7 off + 36 dif); assist 22. All. Giuliano Loperfido, ass all Luca Pizzi e Andrea Tattini. 

 

Rennova Teramo: Marco Cucco 20 (0/1, 5/8), Alessandro Bonci 18 (6/8, 1/3) + 7r, Riccardo Antonelli 15 (7/15, 0/0), Nicolò Bertocco 14 (2/7, 1/5), Riccardo Bottioni 8 (3/9, 0/0) + 5as, Emidio Di Donato 5 (2/3, 0/1), Leonardo Cipriani 4 (1/4, 0/0), Alberto Triassi 3 (0/1, 1/1), Michel Guilavogui 0 (0/1, 0/0), Alessandro Di Febo ne, Luca Ragonici ne, Nikola Ticic ne.Ttiri da due 21/49, tiri da tre 8/18, tiri liberi 21/30; rimbalzi 33 (7 off + 26 dif), assist 13. All Giorgio Salvemini, ass all Massimo Gramenzi e Angelo Vitelli.   

 

parziali: 25-21, 44-40, 61-60