L'assessore Katia Verdecchia presenta il nuovo campus didattico: sarà una struttura all'avanguardia, collocata in un'area strategica

Un polo scolastico ma con l’estetica e la funzionalità di un piccolo campus. Ciò che si prepara per i ragazzi che nei prossimi anni frequenteranno la scuola Media e la Primaria nella parte alta della città è piaciuto talmente al consiglio comunale da essere approvato senza neanche un voto contrario. Del nuovo complesso didattico che sorgerà al posto del dismesso tribunale, destinato all’abbattimento, parla volentieri

Domenica 24 Gennaio 2021 - di Marzia Tassoni

GIULIANOVA

Un polo scolastico ma con l’estetica e la funzionalità di un piccolo campus. Ciò che si prepara per i ragazzi che nei prossimi anni frequenteranno la scuola Media e la Primaria nella parte alta della città è piaciuto talmente al consiglio comunale da essere approvato senza neanche un voto contrario. Del nuovo complesso didattico che sorgerà al posto del dismesso tribunale, destinato all’abbattimento, parla volentieri l’assessore alla Pubblica Istruzione e all’ Edilizia scolastica Katia Verdecchia. Organizzato in lotti funzionali, il progetto prevede la realizzazione di tre edifici: nel primo troverà posto la Media Pagliaccetti, nel secondo un centro-servizi, nel terzo la Primaria De Amicis. Per quest’ultimo, il consiglio comunale ha di recente deliberato l’acquisto di un terreno adiacente a quello che ospita il fabbricato del vecchio tribunale. “ Si tratta di progetto invidiabile – spiega Katia Verdecchia – Lo hanno redatto i professionisti impiegati negli uffici comunali dei Lavori Pubblici. L’edificio della Pagliaccetti è collegato, tramite una passerella sospesa, ad un secondo palazzo destinato ad accogliere la direzione didattica, la biblioteca, la sala musica, l’auditorium. Annessa allo stesso corpo di fabbrica, c’è la palestra, affacciata su una sorta di tetto giardino. Nel terzo immobile, le aule della primaria, la sala mensa ed uno spazio polifunzionale. Il campus è immerso nel verde, ha proporzioni estremamente comode e facilmente accessibili. Tutt’intorno, una buona quantità di parcheggi, che saranno sia quelli dell’ex tribunale che quelli afferenti all’ospedale.” Il progetto è finanziato da fondi comunali, regionali e da risorse derivanti dalle opportunità offerte dal Gse, il Gestore dei servizi energetici, un partner finanziario irrinunciabile per l’ammodernamento dei sistemi di approvvigionamento termico ed elettrico. Una volta completato il primo lotto, gli alunni della Pagliaccetti, oggi ospitati a Colleranesco e nell’ex materna di bivio Bellocchio, potranno tornare nella sede comune, definitiva. Quando anche la De Amicis sarà trasferita, tornerà nella disponibilità dell’amministrazione anche l’edificio di piazza della Libertà, da sempre indicato quale ideale collocazione del municipio. “ Il polo di via Cerulli -prosegue l’assessore Verdecchia - sarà una realizzazione moderna non solo per le soluzioni architettoniche e gli spazi offerti ad alunni e personale, ma anche per la collocazione nel tessuto urbano. Le scuole sorgeranno in uno snodo strategico, al centro di molteplici direttrici, perfetto anche per il potenziamento del progetto Pedibus, finalizzato, com’è noto, al raggiungimento a piedi delle scuole da parte dei bambini e dei ragazzi iscritti. Il nostro impegno è quello di poter attivare nel più breve tempo possibile il cantiere edilizio. Questo perché il nuovo polo, dopo anni di lungaggini, polemiche, errori, disagi e ripensamenti, è esattamente quello che tante famiglie di questa città si aspettano e meritano.”