Ambiente: 1,6 mln di euro alle Riserve naturali d’Abruzzo

  - Di Veronica Marcattili

PESCARA – La giunta regionale, riunita ieri pomeriggio a Pescara, ha deliberato la ripartizione di un fondo pari a un milione e 635mila euro ai Comuni che gestiscono le Riserve naturali istituite con legge regionale.

Le somme sono state destinate alla riserve del Lago di Penne (Penne), Lago di Serranella (Casoli), Castel Cerreto (Penna Sant’Andrea), Sorgenti del Pescara (Popoli), Monte Genzana e Alto (Pettorano sul Gizio), Zompo Lo Schioppo (Morino), Gole San Venanzio (Raiano), Abetina di Rosello (Rosello), Gole del Sagittario (Anversa degli Abruzzi), Cascate del Rio Verde (Borrello), Pineta Dannunziana (Pescara), Punta Aderci (Vasto), Lecceta di Torino di Sangro (Torino di Sangro), Calanchi di Atri (Atri), Bosco Don Venanzio (Pollutri), Grotte di Pietrasecca (Carsoli), Monte Salviano (Avezzano), Lago di San Domenico (Villalago), Sorgenti del Vera (L’Aquila), Grotte di Luppa (Sante Marie).

Il finanziamento sarà ripartito sulla base degli stessi criteri applicati in passato. Con la stessa delibera la giunta ha anche destinato 60mila euro al programma 2018 sugli interventi per la conservazione dell’orso bruno marsicano, mentre 150mila euro potranno essere impiegati per la realizzazione di studi scientifici sulla biodiversità e la ecosostenibilità.

(REGFLASH)