Volontari silenziosi al servizio della gente

  - Di Redazione

Dai grandi eventi alle emergenze, l’Associazione Nazionale Carabinieri a disposizione della comunità

TERAMO – L’unica cosa di appariscente che hanno sono le divise, ma per il resto si distinguono per discrezione e garbo. Con fare silenzioso, sono sempre a disposizione della collettività quando si tratta di dare manforte in eventi e manifestazioni di carattere culturale, sportivo, ludico, sociale. Presenti con attività di protezione civile e assistenza ai soggetti più deboli, ma anche con l’organizzazione di iniziative proprie, sono una realtà in città da oltre mezzo secolo. Parliamo dei membri dell’Associazione Nazionale Carabinieri: la sezione di Teramo è stata fondata nel 1963 e nel 2007 è stata denominata “Martiri di Sella Ciarelli”, in onore dei tre carabinieri e di un sergente degli Alpini fucilati dalle truppe tedesche nel settembre del ’43 nell’omonima località di Rocca Santa Maria. L’ANC è un ente morale che in Italia e nel mondo conta circa 200.000 iscritti tra carabinieri in servizio, in congedo, le loro famiglie e tanti simpatizzanti che condividono i valori etici e morali dell’Associazione. Valori legati a filo doppio con quelli che ispirano gli uomini e le donne dell’Arma. La sezione di Teramo nel 2008 ha visto la costituzione di un gruppo di volontariato che ha iniziato a svolgere la sua attività sul territorio due anni dopo. Sono circa 40 gli iscritti all’ANC di Teramo e al suo vertice c’è Pietro Piccioni, maresciallo oggi in pensione ma che ha dedicato tutta la vita alla Benemerita. E con l’Associazione continua in qualche modo a farlo. Durante l’emergenza sanitaria anche l’ANC coi suoi volontari, coordinati da Maurizio Sbraccia, si è messa a disposizione della comunità e delle istituzioni prestando manforte all’interno della struttura del Coc di Teramo. In questi anni i volontari hanno risposto “presente” a richieste di sostegno di vario genere: hanno collaborato nelle attività di gestione delle scuole e della Procura nelle emergenze post sisma del 2016 e 2017; hanno affiancato la Polizia locale in occasione della visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e collaborato con la Parrocchia del Sacro Cuore di via Pannella in occasione della intronizzazione della Reliquia di San Giovanni Paolo II. I volontari dell’ANC sono inoltre al fianco di importanti associazioni di volontariato come l’AISM, l’AIL e l’AIRC nelle attività di solidarietà che queste organizzano; così come offrono assistenza a soggetti anziani, fragili e bisognosi. Le loro divise rosse e blu le abbiamo viste spesso in città durante importanti manifestazioni: dalla Coppa Interamnia alla Mille Miglia fino alle fiere cittadine. Presenti per gestire flussi di persone e garantire la sicurezza.Un piccolo esercito di volontari che, come ribadisce il presidente Piccioni, ama lavorare in silenzio fra la gente e per la gente.

Veronica Marcattili