Vip teramano con l’elica dello yacht trancia le gambe del suo marinaio

Gravissimo incidente nautico alle Isole Tremiti per il proprietario di uno yacht pescarese con base a Giulianova, il “Maro”, che in manovra ha ferito gravemente agli arti inferiori un suo marinaio, ora ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Foggia. Nella tarda mattinata di venerdì, mentre era alla guida della sua barca salpata dal porto di Giulianova e in navigazione nell’arcipelago delle Diomedee per una breve vacanza, il natante giuliese avrebbe subito un incidente ad una delle coperture anti sole, volata via e finita in mare. A quel punto uno dei membri dell’equipaggio, un serbo-slavo, ma con nazionalità tedesca conosciuto al porto di Giulianova col soprannome di “Big Jim”, si è tuffato in acqua per recuperare la copertura dello yacht ed evitare ulteriori problemi alla navigazione tra gli isolotti e gli altri diportisti. Il marinaio non ha fatto in tempo ad urlare per avvisare il timoniere del pericolo: lo yacht in manovra, probabilmente a marcia indietro lo ha investito a bassa velocità, ma le eliche hanno dilaniato il corpo del tedesco.
Di fronte ai villeggianti si è materializzata una scena agghiacciante, con l’uomo in mare ferito in maniera gravissima, tra i villeggianti nei pressi del porto.
Capita la gravità della situazione, è stato richiesto l’intervento della Guardia Costiera, giunta tempestivamente dalla delegazione di spiaggia di San Domino, e poi con un’unità navale dal porto di Termoli con un medico del 118 a bordo.
Il tedesco ha subito profonde ferite ad etrambe le gambe, a rischio amputazione,  a causa delle pale dell’elica: una volta a riva e stabilizzato, è stato trasferito all’ospedale di San Giovanni Rotondo, sul Gargano, dall’elicottero della Guardia Costiera. A causa della gravità , è scattato il trasferimento in Rianimazione all’ospedale di Foggia. La Capitaneria di Porto di Termoli ha aperto due inchieste: una penale, coordinata dal Comandante Claudio Manganiello, che vede indagato il diportista giuliese per lesioni gravissime; l’altra di tipo amministrativo, sull’imbarcazione pescarese ma iscritta a Giulianova, il “Maro”, attualmente messa sotto sequestro per accertamenti.
La notizia del grave incidente nautico ha immediatamente fatto il giro del porto di Giulianova: il proprietario dell’imbarcazione non è giuliese, ma è uno degli appassionati di mare iscritti al Circolo Nautico “Vincenzo Migliori”. Massimo riserbo tra i soci, in segno di rispetto per entrambe le persone coinvolte nell’incidente, molto conosciute a Giulianova.

Lascia un commento