Teramo accoglie il suo nuovo prefetto

  - Di Redazione

E’Angelo De Prisco, 55 anni, capo della segreteria tecnica del viceministro dell’Interno Achille Variati


TERAMO – Si insedierà il prossimo 25 maggio il nuovo Prefetto di Teramo Angelo De Prisco, 55 anni, napoletano. Sostituisce Graziella Patrizi, andata in pensione. Una laurea in Scienze Politiche – Indirizzo Politico Internazionale – conseguita presso l’Università di Napoli 1988, con 110e lode/110. Un Master in Politiche delle Comunità Europee, un Master universitario di II Livello in “Etica dell’Azione Pubblica.

INCARICHI RICOPERTI. Nel 1990 supera il concorso da Vice Consigliere di Prefettura. Nel 1991-1992, è fuori ruolo presso l’Ufficio del Garante per la Radiodiffusione e l’editoria, addetto al Settore Vigilanza Pubblicità Radiotelevisiva. Dal 1994 al 2000 è in servizio al Ministero dell’interno, presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, con le funzioni di Capo della Segreteria del Vice Capo della Polizia preposto al coordinamento ed alla pianificazione delle forze di polizia. Dal 2000 al 2006 presta servizio presso l’Ufficio Legislativo e le Relazioni Parlamentari del Ministero dell’Interno. È assegnato all’Area Affari Territoriali ed Enti Locali come dirigente del Servizio Ordinamento Elettorale. Dal 2006 al 2007 è in servizio presso la Prefettura di Viterbo, con le funzioni di Dirigente dell’Area Autonomie Locali e Servizio Elettorale. Alla fine del 2007 assume presso il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, Direzione Centrale per le Autonomie, l’incarico di dirigente in posizione di staff in materia di controllo sugli organi e di status degli amministratori locali. Dall’ottobre del 2008 è in servizio presso l’Ufficio Affari Legislativi e Relazioni Parlamentari con l’incarico di Dirigente dell’Area Contenzioso Internazionale e dal 2010 Dirigente dell’Ufficio Affari Internazionali. Dall’aprile del 2012 ad agosto del 2017 dirige, presso l’Ufficio Affari Legislativi e Relazioni Parlamentari, l’Area Affari Territoriali ed Autonomie locali Dal settembre del 2017 al luglio 2019 dirige l’Ufficio Relazioni Parlamentari del Ministero dell’Interno Da luglio 2019 a settembre 2019 ha svolto le funzioni di consigliere giuridico del Sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento presso la Presidenza del Consiglio dei Mini- stri, On.le Guidesi Dall’Ottobre 2019 ha assunto le funzioni di capo della segreteria tecnica del Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno, dott. Achille Va- riati

ALTRI INCARICHI. Tra i numerosi altri incarichi, da mensionare, dal 1994 al 1996, quello di componente di una Commissione Interministeriale per la verifica dei livelli di sicurezza nei Palazzi di Giustizia e per la tutela dei Magistrati poi componente di un Gruppo di lavoro ministeriale per il monitoraggio e l’esecuzione degli interventi previsti nel Progetto Sicurezza Giubileo 2000. Componente della Segreteria del Comitato Tecnico-Scientifico costituito dal Ministro del- l’Interno per l’attuazione della delega di cui all’articolo 2 della legge n. 131 del 2003 per l’adeguamento del Testo Unico Enti Locali al nuovo Titolo V della Costituzione. Componente del gruppo di lavoro per la revisione della normativa anagrafica istituito presso la Direzione Centrale per i Servizi Anagrafici. Nel 2006 è designato dall’Ufficio Legislativo al tavolo tecnico istituito dall’Unione delle Province Italiane in collaborazione con il Centro Studi V. Bachelet della LUISS, finalizzato alla revisione della disciplina delle ineleggibilità ed incandidabilità presso gli enti locali, nonché alla razionalizzazione e semplificazione delle scadenze elettorali. Nel 2013 è stato designato, con Decreto del Ministro dell’Interno, componente del Gruppo tecnico interistituzionale per la revisione dell’ordinamento degli Enti Locali. Componente dell’Osservato- rio Nazionale sugli atti intimidatori contro gli amministratori degli enti lo- cali, istituito dal Ministro del- l’Interno nel 2015. Nominato con Decreto del Ministro del- l’Interno del 7 maggio 2018 Componente della Commissione giudicatrice del concorso a 50 posti per l’accesso alla carriera prefettizia. É autore di numerose pubblicazioni su tematiche professionali, ha svolto di- verse docenze presso l’ex Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, la Scuola Superiore dell’Amministrazione dell’Interno, l’Anci, la Regione Toscana e l’Istituto per il Credito Sportivo. È, infine, docente del Master in Scienze criminologiche e forensi, investigazioni e sicurezza, presso l’Università della Tuscia. Gli auguri al neo prefetto sono arrivati numerosi. Oltre che dai sindaci del territorio, anche dal presidente della Regione Marco Marsilio “A nome mio personale e dell’in- tera Giunta regionale porgo i più cordiali auguri al dottor Angelo De Prisco, nominato nuovo Prefetto di Teramo dal Consiglio dei Ministri. Gli auguro un benvenuto in Abruzzo, terra piena di risorse che nell’ultimo decennio ha dovuto sopportare eventi calamitosi che hanno indebolito il tessuto economico. Sono certo che, in collaborazione, con il supporto dello Stato, che è chiamato a rappresentare nella zona nord della nostra regione, riusci- remo a scrivere nuove pagine belle e importanti per ciascun cittadino”.