Roseto, una perdita di gas in mare aperto

  - Di eli

Una bolla in mare aperto, dove l’acqua supera i venti metri e la costa di Roseto è lontana almeno cinque miglia. Una bolla proveniente dal fondale e provocata da una perdita di gas da una delle condutture che collegano la terraferma alle piattaforme Eni di fronte all’arenile rosetano. L’allarme è scattato ieri mattina quando l’equipaggio di un’imbarcazione impegnata in una passeggiata al largo, a circa cinque miglia dalla costa sud di Roseto, ha notato qualcosa di strano in mare: una vera e propria bolla che risaliva dal fondale, di media estensione. La spiegazione? Una perdita di gas.

Conrinua a leggere l’articolo sul Quotidiano La Città oggi in edicola