Più vicini i lavori contro il dissesto idrogeologico

  - Di Redazione

Affidata la realizzazione del piano definitivo per gli interventi previsti in via Piave e via Veneto

GIULIANOVA – Sarà l’ingegner Francesco Massa, per una somma di poco inferiore ai 94.000 euro, a redigere il piano definitivo-esecutivo riguardante i lavori di mitigazione del rischio legato al dissesto idrogeologico in via Piave e via Veneto. Lo stabilisce una determina dirigenziale che ufficialmente conferisce l’incarico al professionista, aggiudicatario della procedura negoziata messa in atto dal Comune. Si tratta di un intervento delicato, ma fondamentale per la tenuta del fronte collinare che, ad ogni scroscio d’acqua, mostra segni di netto cedi- mento. Più volte si è verificata la caduta di alberi secolari posti sul ciglio della strada, con grave danno ambientale e alto rischio per l’incolumità di automobilisti e passanti. Ancora nel settore dei lavori pubblici, si intravede la fine nell’ambito dei lavori che hanno interessato il nido “Le Coccinelle” di via Alleva. Gli uffici hanno in- fatti affidato il collaudo statico dell’immobile che sarà dunque effettuato nelle prossime settimane. E passi avanti sta compiendo anche il programma dell’intervento della costa a nord del fiume Tordino. Per valutare l’intervento, infatti, la Regione Abruzzo ha imposto la valutazione dell’impatto ambientale che potrà essere messa in atto solo alla luce di uno studio specialistico della morfologia litoranea e fluviale sui movimenti dei sedimenti ed un’analisi morfo-dinamica della linea di costa. Lo studio, è stato stabilito, verrà redatto dall’ingegner Paolo Contini, esperto del settore. Il suo lavoro sarà di supporto alla redazione di un documento definitivo, propedeutico all’ottenimento della Valutazione d’impatto ambientale. L’intervento è atteso, invocato da anni dagli operatori turistici dell’arenile sud, che vedono progressivamente ridursi l’ampiezza della spiaggia a loro disposizione.

Marzia Tassoni