Pineto, pedoni più sicuri con il nuovo marciapiede

  - Di Alessandro Misson

PINETO – Sono iniziati i lavori di sistemazione del marciapiede di via Volturno, il tratto interessato si estende da via al Mare fino a via Basento. Un intervento, dell’importo complessivo di 150mila euro, è finalizzato a risolvere problematiche che da anni affliggono questo importante tratto stradale della frazione di Scerne. Le opere, infatti, prevedono la realizzazione di un marciapiede che permetterà di eliminare la promiscuità dei flussi veicolare e pedonale. Il tratto interessato sarà dotato di arredi e aiuole e avrà una larghezza sufficiente anche per il transito di biciclette. Inoltre, verrà realizzata una nuova linea di raccolta delle acque piovane in grado di evitare gli allagamenti dovuti alle piogge più intense. Infine, verrà smantellata la pavimentazione in asfalto a ridosso dei filari dei pini e sostituita con una pavimentazione drenante. Lo rende noto l’Amministrazione Comunale di Pineto sottolineando l’importanza strategica degli interventi stessi i quali saranno realizzati con fondi provenienti dal contenzioso vinto con l’Eni.
«A seguito di questi lavori – commenta l’Assessore con delega al Bilancio e alle Finanze del Comune di Pineto, Claudio Mongia – via Volturno, una delle vie principali con la presenza del villaggio turistico Hapimag e di numerose attività commerciali, aumenterà gli standard di sicurezza, funzionalità ed estetica, con il conseguente miglioramento della qualità della vita dei cittadini e gli innegabili benefici per le attività turistiche e commerciali. Nel dettaglio gli interventi prevedono il recupero di spazi per un nuovo percorso ciclopedonale che avrà una larghezza netta di 3 metri e verrà realizzata con l’uso di masselli autobloccanti in calcestruzzo dotate di diverse tonalità e dimensioni che permetteranno di realizzare una tessitura cromatica finalizzata ad evidenziare la pista ciclabile dal percorso pedonale».
«Si tratta di interventi molto attesi dai cittadini – conclude il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio – in grado di rispondere a varie esigenze: dotare questa importante arteria di una pista ciclabile, rendere più sicura la viabilità, agire in maniera preventiva per evitare il dissesto idrogeologico con efficaci interventi idraulici e migliorare anche l’estetica della zona. Questi lavori sono il frutto di una attenta programmazione delle opere pubbliche che certamente saranno salutati con favore dai residenti e da quanti transitano su questa zona».