La 4G dell’Einstein vince il Green Jobs

  - Di Redazione

Hanno ideato le “Candele Ecologiche di Cera d’Api” , contenute in un cachepot di ceramica di Castelli


TERAMO – Inedita edizione virtuale della finale regionale di Green Jobs Abruzzo. Un evento che ha visto sfidarsi oltre cento ragazzi provenienti dalle scuole del territorio e che si è svolta presso la sede della Fondazione Tercas. Green Jobs, nato in Lombardia da Fondazione Cariplo, è promosso in Abruzzo da Fondazione Tercas e realizzato con JA Italia e InVento Innovation Lab con l’obiettivo di coinvolgere i giovani delle scuole superiori in un percorso sfidante di autoimprenditorialità green, finalizzato a promuovere le competenze trasversali legate alla sostenibilità ambientale e coerenti con gli SDGs, gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU, e a mettere a contatto i giovani con le realtà produttive, sociali e istituzionali del territorio. A partire dal 2018 il progetto si è esteso su tutto il territorio nazionale, interessando 157 classi e più di 3.000 studenti, grazie al coinvolgimento di altre 8 Fondazioni di origine bancaria aderenti all’ACRI, tra cui, insieme Fondazione Tercas: Fondazione CRT, Compagnia di San Paolo, Fondazione Carispezia, Fonda- zione Cariparo, Fondazione Caritro, Fondazione CR di Perugia e Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana.

Una giuria di esperti composta da Christian Corsi, Preside facoltà Scienze della Comunicazione dell’Università di Teramo, Filippo Lucci, giornalista professionista, Amministratore Unico del Consorzio Punto Europa e Giammario Cauti, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria ha valutato cinque miniimprese GJ ideate e realizzate: decretando vincitore il team della 4G Liceo Scientifico A.Einstein, Teramo per il Progetto GJ BeeBio: Dream Coach Tiziana Di Sante – Docente Coordinatore Annalisa Masignà.

Hanno ideato le “Candele Ecologiche di Cera d’Api”, contenute in un prezioso cachepot di ceramica di Castelli con possibilità di mettere a dimora semi biologici delle piante tipiche del nostro Abruzzo e contribuire così alla tutela della biodiversità. La cera d’api (che si presta a molteplici usi, anche nella cosmesi) è stata la risposta ideata per evitare l’utilizzo irresponsabile di sostanze tossiche ed inquinanti nella realizzazione di candele per l’uso domestico di basso costo, spesso vendute dalla grande distribuzione. La finale arriva al termine di un percorso che si è articolato attraverso lezioni in aula e online durante le quali i ragazzi hanno imparato a trovare soluzioni con- crete in risposta ai problemi ambientali, a conoscere i modelli organizzativi e di gestione imprenditoriale, a scoprire le professionalità coinvolte nel mondo produttivo green percorrendo tutti gli step del percorso che trasformano un’idea in un’attività imprenditoriale, a valorizzare la creatività individuale e collettiva.

I ragazzi hanno lavorato sotto la supervisione di Junior Achievement Italia, che ha curato i contenuti imprenditoriali e il coordinamento didattico nonché il supporto alla classe da parte dei Dream coach aziendali, e di InVento Innovation Lab, che si occupata della creazione e implementazione nelle classi della metodologia per costruire imprese resilienti e in linea con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu (SDGs). I team vincitori delle competizioni regionali avranno la possibilità di partecipare all’evento finale nazionale che si terrà in di- retta streaming il 21 maggio 2020, dove saranno chiamati a raccontare il proprio progetto a tutta la Community Green Jobs, ma anche l’esperienza di resilienza vissuta in questi mesi di emergenza.

Sono state 5 le mini imprese che hanno partecipato alla finale regionale: GJ Acqua Natía 4C Liceo S. A. Einstein, Teramo, Dream Coach Giacomo Agostinelli – Docente Coordinatore Patrizia Bonatti. Il prodotto ideato è un “Profumo a base di fiori di sambuco”; una fragranza adatta ad entrambi i sessi ed ottenuta per mezzo di processi completamente naturali: per evitare prodotti o procedimenti chimici che potrebbero nuocere al cliente o alla natura, la fragranza è stata ottenuta in maniera meccanica. Per quanto riguarda la confezione l’azienda si impegna a non creare ulteriori fonti di inquinamento. Proprio per questo il profumo è contenuto in un packaging formato da una boccetta di vetro facile da smaltire ed una confezione di carta riciclata. GJ Bio Soap IISS Peano-Rosa 3B, Nereto, Dream Maria Gabriella Franceschini – Docente Coordinatore Alfonso Casa- lena. Hanno ideato “Un sapone totalmente ecologico con un basso impatto ambientale aromatizzato al Montepulciano d’ Abruzzo” e ricavato da gli olei esausti e confezionato in una scatola di legno anch’ essa riciclata. Un prodotto green poiché composto da materiali di recupero, con conseguente basso impatto ambientale. Il basso impatto ambientale della realizzazione del prodotto è dovuto alla riduzione della produzione di rifiuti, ma anche alla composizione stessa del prodotto: le persone, infatti, utilizzeranno un sapone naturale e bio per la detersione della pelle. GJ Porcupine’s Cafe’ 4L Liceo Illuminati, Atri. Dream Martina Di Musciano , Docente Coordinatore Giuseppina Pelatti. Hanno ideato un “Servizio di Eco Bar Ristoro”, situato all’interno della riserva dei Calanchi di Atri, per offrire ai visitatori prodotti a “km 0”, preparati utilizzando energia rinnovabile e confezionati con materiali di riciclo come il bambù; offrire altresì l’organizzazione di attività per ragazzi finalizzate all’educazione e al rispetto dell’ambiente che li circonda attraverso giochi didattici. GJ TEGE – Teramo Green Expe- rience 4H Liceo L. Illuminati, Atri. Dream Coach Francesco Guer- rieri, Docente Coordinatore Marco Falò Hatto pensato allo “Sviluppo di un Portale Internet per la crea- zione di percorsi turistici soste- nibili nella provincia di Teramo”.

La piattaforma sarà gratuita per l’utente (il turista) che avrà a disposizione una vasta proposta di percorsi turistici green con la possibilità di contattare le strutture ricettive e/o eventuali parchi per informazioni e/o per prenotare i trasporti saranno segnalati sulla mappa i chek point per il noleggio di bici a 4 ruote, biciclette e altri eventuali mezzi sostenibili (monopattini elettrici). Green Jobs è un programma di educazione imprenditoriale green che promuove lo sviluppo di competenze trasversali legate alla sostenibilità ambientale e all’imprenditorialità nei giovani delle scuole superiori.

Gli studenti trovano soluzioni concrete in risposta ai problemi ambientali, creando una mini-impresa green in ambito scolastico. Green Jobs, nato nel 2015 da Fondazione Cariplo, è diventato nazionale grazie al coinvolgi- mento di altre 8 Fondazioni di origine bancaria aderenti al- l’ACRI: Fondazione CRT, Compagnia di San Paolo, Fondazione Carispezia, Fondazione Cariparo, Fondazione Caritro, Fondazione CR di Perugia, Fondazione Tercas e Fondazione CR Salernitana.Il progetto è realizzato con Junior Achievement Italia e InVento Innovation Lab.