Elio Germano e i Kutso: musica e spettacoli in Abruzzo

  - Di Veronica Marcattili

PESCARA – Nuova settimana degli spettacoli in Abruzzo. Si parte questa, venerdì 19 ottobre, con Elio Germano e Theo Teardo che portano in scena, al Teatro Politeama di Vasto, lo spettacolo “Viaggio al termine della notte”. Al Teatro Circus di Pescara, lo show di Vincenzo Olivieri “My Amy”, dedicato alla cantante britannica scomparsa prematuramente nel 2011. Sempre a Pescara, al Teatro Massimo, concerto della Kodály Philharmonic Orchestra Debrecen.

L’alternative rock dei Kutso approda invece al Dejavu di Sant’Egidio alla Vibrata. Sabato 20 ottobre, concerto di musica classica dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, diretta dal maestro Nicola Paszkowski, nel Ridotto del Teatro Comunale dell’Aquila. Musica classica anche alla Sala Ipogeo di Teramo, con il concerto del Duo Pianistico. Performance teatrale allo Spazio Rimediato dell’Aquila: “Tracce – Due teste appese a un quadro”, di e con Daniele Parisi e Luca Valerio D’Amico.

Domenica 21 ottobre, al Piccolo Teatro dello Scalo di Chieti, in scena lo spettacolo “Mumble mumble”, con Emanuele Salce e Andrea Pergolari. Teatro anche al Museo delle Genti di Pescara, dove c’è “Gyneceo”, per la regia di Edoardo Oliva. Spettacolo musicale al Cantiere Teatrale Adriatico di Pescara: “Nostos- una fanfara transadriatica”, con Irida Gjergji (viola) Flavia Massimo (violoncello). Musica classica al Teatro Maria Caniglia di Sulmona, dove fa tappa l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Luisa d’Annunzio” di Pescara, con la pianista Gloria Campaner, diretta dal sulmonese Francesco Quattrocchi.

Martedì 23 ottobre, al Teatro Circus di Pescara, in scena “Quartet”, con Giuseppe Pambieri, Paola Quattrini, Erica Blanc, Cochi Ponzoni, per la regia di Patrick Rossi Gastaldi (replica il giorno successivo). Mercoledì 24 ottobre, allo Spazio Matta di Pescara, il regista Alì Shams propone lo spettacolo teatrale “Mediterraneo”. Giovedì 25 ottobre, infine, al Teatro Massimo di Pescara va in scena “Uomini in crisi”, per la regia di Federico Perrotta. (ANSA).