Al via il lungo Capodanno teramano

  - Di Veronica Marcattili

TERAMO – Tre giorni di musica in città per salutare il 2018 e dare il benvenuto al nuovo anno. Il Capodanno teramano prende il via oggi, domenica 30 dicembre, e si concluderà il primo gennaio con l’atteso concerto di Ermal Meta in piazza Martiri. Gli eventi organizzati in città rientrano nell’ambito dell’Abruzzo dal Vivo Winter, edizione invernale del Festival voluto dalla Regione nei 23 Comuni del cratere sismico 2016/2017.

Questi gli appuntamenti previsti in piazza Martiri.

30.12.18, ore 21:00, Cristina D’Avena & Gem Boy in concerto;

31.12.18, ore 21:00, Capodanno in piazza con l’Orchestra Popolare “La Notte della Taranta” e l’Orchestra Popolare del Saltarello;

01.01.19, ore 18:00, Ermal Meta in concerto.

Il Capodanno vedrà limitazioni in termini di accessi alla piazza dove si svolgeranno gli eventi e di sicurezza relativamente all’uso dei botti.

Il Comune ha infatti emanato specifiche ordinanze in merito.

L’ORDINANZA. Dal 31 Dicembre 2018 al 1° Gennaio 2019 sono vietati in modo assoluto su tutto il territorio comunale l’accensione ed i lanci di fuochi d’artificio ‘cui consegua deflagrazione, lo sparo di petardi, lo scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici provocanti detonazione, eccetto nei luoghi e per gli eventi autorizzati dalla locale autorità di Pubblica Sicurezza’, con sanzioni da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 euro (fatta salva la denuncia all’Autorità Giudiziaria qualora il fatto assuma rilievo penale). Inoltre in coincidenza con gli eventi gratuiti di piazza Martiri (Cristina D’Avena & Gem Boy, Capodanno in piazza con l’Orchestra Popolare “La Notte della Taranta” e l’Orchestra Popolare del Saltarello ed il concerto di Ermal Meta) dalle 20 del 30 dicembre 2018, alle 5 del 2 gennaio 2019 sarà vietato detenere spray urticanti (in genere utilizzati per difesa personale) o qualsivoglia dispositivo urticante e compiere qualsiasi attività in contrasto con la sicurezza urbana e la conservazione e il decoro dei luoghi, nelle seguenti vie: Piazza Martiri della Libertà, Corso San Giorgio, Piazza Orsini, Via San Berardo, Via Delfico, Via Mario Capuani, Via Comi, Corso Cerulli Irelli, Via della Verdura, Via del Vescovado, Via del Mercato, Via Carlo Forti, Via Costantini, Via Raneiro, Via dell’Arco, Via Duca D’Aosta, Via Carducci (tratto compreso tra Via Comi e Corso San Giorgio), Via Michitelli, Via Pepe, Via Vinciguerra, Piazza Sant’Agostino, Largo San Matteo, Via Cerulli Irelli, Via Albi, Via Quintilii, Via Rozzi, Piazza Cellini, Via Nicola Palma.

E’ altresì vietato dalle 20 del 30 dicembre 2018, alle 3 del 2 gennaio 2019, nell’area di Piazza Martiri della Libertà, esclusivamente nelle aree delimitate dalle misure di safety, esplodere petardi e simili artifici esplodenti, accendere fuochi, accedere con zaini, borsoni contenenti bottiglie e contenitori in vetro, lattine di alluminio e/o bottiglie di plastica con tappo. “I trasgressori – dice il Comune in una nota – fatta salva l’applicazione di ulteriori sanzioni in caso di concorso di violazioni, saranno puniti con la sanzione prevista dall’art. 650 del Codice penale”.

Per gli eventi che si svolgeranno in piazza, gli accessi saranno limitati ad un massimo di 4mila presenze.