Teramo, «Il futuro dei rifiuti comincia a Vedelago»

  - Di eli

«Non mi sono mai convinto dell’utilità del bioessicatore o del termovalorizzatore. Ed oggi ho la prova che solamente cambiando la cultura del rifiuto si possono raggiungere importanti risultati. La linea da seguire potrebbe essere proprio questa…». Di rientro dal centro di Vedelago in provincia di Treviso, il Sindaco Maurizio Brucchi è soddisfatto ed entusiasta della visita. Gli piacerebbe, un giorno poter pensare di poter realizzare un centro come questo, che ha il sapore della cultura europea anche nella sua città. Ma non si sbilancia più di tanto perché sa che non è una cosa tanto semplice. «E’ la linea che va tracciata dice, mentre rientra a Teramo insieme al direttore generale Furio Cugnini, all’assessore regionale all’ambiente Mauro Di Dalmazio e al presidente del Mo.Te, Ermanno Ruscitti, perché anche il rifiuto può diventare una risorsa per tutti noi». L’idea di intraprendere questo viaggio è venuta al primo cittadino, una mattina, mentre navigava su internet e dopo aver digitato la parola riciclo e rifiuti. Da qui la voglia di andare a toccare con mano e a vedere con gli occhi per capire meglio e di più.

Continua a leggere l’articolo sul Quotidiano La Città, oggi in edicola